Post in evidenza

Bacodaseta: perché il mio blog si chiama così?

Bacodaseta non è un nick o un alias, è il significato del mio cognome. Esiste un paesino sperduto sui colli bergamaschi, piccolo talme...

venerdì 23 dicembre 2016

Zucchine tonde ripiene

Possiamo cominciare con un brano che ci mette allegria e voglia di muoverci?


Una semplice variante alle solite zucchine che le rende veramente d'effetto oltre che essere molto buone e facilissime da preparare.

Ingredienti:
5 zucchine tonde
2 carote
3 pomodori secchi
5 olive verdi
1 la mollica di pane di 1 panino piccolo
mezzo bicchiere di latte ( o della vostra bevanda alternativa preferita)
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
2 cucchiai di olio E.V.O.





Preparazione: lasciate la mollica in ammollo nel latte mentre tagliate le carote e le olive a quadretti.
Tagliuzzate anche i pomodori secchi e lasciateli in acqua mentre preparate il resto.
Scavate le zucchine tonde cercando di non romperle con un coltellino ben affilato aiutandovi con un cucchiaino. La parte di zucchina che toglierete, tagliuzzatela e mettetela in una ciotola con le carote, i pomodori, le olive, la mollica di pane ben strizzata e mescolate il tutto con il parmigiano.

Ora accendete il forno a 180 gradi, riempite con un cucchiaino le zucchine col composto preparato e infornate fino a che non costaterete con una forchetta la loro cottura. Mi raccomando devono rimanere al dente e non devono afflosciarsi.



Buon appetito!!!



Una bella poesia per chiudere in bellezza, perché ricordate sempre che: la bellezza e la poesia ci salveranno!



Biscotti salati di Natale

Visto che siamo ormai a Natale ho confezionato (con un pizzico di follia)  per voi che con affetto seguite il mio blog, 
un regalino, guardatelo e vi assicuro che vi trasmetterà un po' di gioia. Tantissimi AUGURI !




Una ricetta sfiziosissima per il pranzo di Natale, uno spuntino da offrire agli amici che vengono a trovarvi per gli auguri, e perchè no biscottini da mettere in un sacchetto e regalare!
Facili da fare e subito cotti, potete usare i classici stampini dei biscotti natalizi. 
Io ho scelto la stellina.




                    100 gr. di Parmigiano Reggiano
                    50 gr. di pomodori secchi
                    1 uovo
                    20 gr. di semi di girasole
                    20gr. di anacardi
                    80 gr. di olio E.V.O.


Preparazione: tritare insieme nel mixer il Parmigiano, i semi e gli anacardi.
Tagliuzzare con  le forbici a più lame i pomodori oppure ridurli a pezzetti col coltello, aggiungerli al trito nel mixer, aggiungere la farina, l'uovo e per ultimo l'olio dopo aver dato qualche colpo di lama per impastare.
Ovviamente potete impastare il tutto anche a mano in una ciotola dopo aver tritato tutta la parte secca.
Togliere l'impasto, metterlo in un foglio di carta forno, arrotolare e far riposare in frigo almeno un ora.

Stendere l'impasto tra due fogli di carta forno, ricavare le stelline con gli stampini, cuocere in forno caldo a 170 gradi per circa 20 minuti. Sono deliziosi e stuzzicano l'appetito!



Volete farne dei crostini da mettere nella minestra della sera? Fateli più sottili, ma attenzione a non bruciarli!






Oggi invece che una poesia posto un video fatto dai ragazzi della scuola superiore Ettore Majorana di Seriate, ma ricordate che la bellezza e la poesia ci salveranno! Buon Natale!









venerdì 16 dicembre 2016

Usare il piatto Crisp del microonde

Per cominciare Arisa che canta nella Basilica di San Francesco d'Assisi:






Conosco davvero tante persone che non sanno usare la funzione "grill crisp" del microonde, lo usano infatti soltanto per scongelare alimenti, scaldare la colazione o altro, ma pochissime persone lo usano per cucinare veramente e soprattutto non usano questa semplice e utilissima funzione.

Il mio consiglio personale invece, se dovete acquistare un microonde, o se già lo avete è proprio quello di controllare che ci sia, e cominciare subito ad usarlo quotidianamente.

Il bello di questo piatto è proprio che attraverso la composizione stessa del piatto, le microonde combinate al grill, riescono a rendere preparazioni insignificanti davvero speciali e gustose, dando una doratura (che deciderete voi quanto incisiva debba essere) ed una croccantezza ineguagliabile.

Un semplice piatto di zucchine diventa allora una delizia, per la sua consistenza e presentazione, come se fosse stato fatto nel forno, ma usando meno grassi e in meno tempo.
Le patate sembrano fritte, i fiori di zucchina sono pronti in pochi minuti e la quiche o torta salata è uscita perfetta in 13 minuti!


 Mettete sempre la carta forno sul piatto prima di appoggiarvi la pietanza da cuocere, vi permetterà di non sporcare e rovinare il piatto Crisp, oltre che renderne facile la pulizia e usare meno grassi.
Se volete arrotondarla basterà piegarla come fanno i bimbi con i fogli da ritagliare per la scuola, cioè a triangoli e poi tagliare i bordi come se fossero spicchi: aprendola vi ritroverete un foglio decorativo e non correrete il rischio che le punte del foglio quadrato vadano a toccare il grill bruciandosi ( a me una volta si è incendiata!)

Controllate regolarmente la cottura dopo il tempo stabilito, impostate un tempo minimo e aumentate di poco controllando la doratura, a poco a poco diventerete espertissimi nell'uso di questo strumento.


Alcuni semplici accorgimenti e ricettine veloci:

tagliate le zucchine a quadretti non troppo piccoli e disponetele sul foglio di carta forno sopra il piatto Crisp. Mettete 1 cucchiaio d'olio EVO circa, impostate a funzione Crisp per 15 minuti circa. 
La cottura va controllata perché dipende dalla quantità delle zucchine. Togliete quando la doratura desiderata sarà stata raggiunta.

Le torte salate vanno cotte circa 13 minuti con la stessa funzione, non serve mettere olio. Sul blog trovate alcune ricette di quiche o torte salate.(http://bacodaseta2012.blogspot.it/2016/12/torta-salata-di-bietole.html
http://bacodaseta2012.blogspot.it/2016/01/torta-pasqualina-con-sfoglia-pronta.html)


Le patate vanno cotte più o meno come le zucchine, sembreranno fritte, potete anche tagliarle a bastoncini o come preferite.

Potete tostare il pane prendendolo direttamente dal congelatore.

Potete usare questa funzione per rendere croccante un piatto da riscaldare del giorno prima come : riso, pasta, ecc.

Preparate i fiori di zucchina in questo modo: aprite i fiori lavandoli, togliete il pistillo ( potete anche lasciarlo non è obbligatorio) asciugateli, o lasciateli scolare bene. All'interno di ogni fiore mettete un pezzetto di formaggio che fonda. Bastano pochissimi minuti(3/4) per 5 o 6 fiori. Attenti a non bruciarli. Non serve olio.

I peperoncini friarelli, quelli dolci e lunghi per intenderci, come pure i peperoni a falde, con un pochino d'olio EVO saranno perfetti in pochi minuti.

Cuocete la zucca in poche mosse: lavatela e tagliatela in parti abbastanza grandi, mettela sul piatto senz' olio, funzione crisp per 15 minuti circa a seconda della quantità.




💗💗Una poesia di Alda Merini💗💗💗💗💗



sabato 10 dicembre 2016

Torta salata di bietole




Per questa semplice ricetta ho usato il formaggio di capra, che è molto saporito e non necessita aggiunte di parmigiano per insaporire. 


Ingredienti:
1 confezione rotonda di Pasta sfoglia già pronta ( io adoro quella di G. Rana)
150 gr di caciotta di capra
Un mazzetto di bietole fresche
2 uova
3 cucchiai di latte o di bevande alternative soia, riso, ecc


Prima di iniziare togliete dal frigorifero la pasta sfoglia e solo quando sarà a temperatura ambiente ( il tempo di preparare le altre cose) mettetela in una teglia rotonda da forno.

Lavate bene le bietole e cuocerle.


 Io uso il forno a microonde per comodità e velocità , basta mettere le bietole ancora bagnate in una terrina e coprire con un piatto ( oppure con l'apposito tappo col buco) o se l'avete usare l'apposito contenitore per cuocere a vapore nel microonde, in 8/9 minuti saranno cotte. Lasciatele scolare nello scolapasta senza strizzarle.

Altrimenti un altro modo per cuocere le bietole velocemente e senza perdere le loro proprietà è quella di metterle in una padella antiaderente ancora bagnate dall acqua del lavaggio, coprire con un coperchio, attendere qualche minuto, girarle velocemente, ricoprire qualche minuto e scolare, attenzione a non bruciarle! Non serve mettere olio semmai se troppo asciutte pochissima acqua. 
Cuocere bietole o spinaci in tanta acqua significherebbe buttare via le vitamine facilmente dispersibili, meno si cuocciono e meglio è, oltre al fatto che mantengono colore e sapore.

Tagliatele a striscioline e lasciatele raffreddare.
In un piatto sbattete le due uova con il latte o la bevanda che preferite.
Tagliate il formaggio a cubetti.

Disponete sulla pasta sfoglia le bietole, il formaggio e per ultimo le uova sbattute. 
In forno a microonde funzione grill crisp cuoce in circa 15 minuti e risulta bella dorata.
Nel forno tradizionale ci vogliono circa 25/30 minuti circa fino a raggiungere una perfetta doratura.

Buon appetito! 



Una poesia che avrete letto e sentito mille volte eppure ha sempre un grande fascino




mercoledì 7 dicembre 2016

Crema di "marroni"

Cominciamo con una canzone che mette i brividi:





Come utilizzare la farina di marroni o castagne  senza fare il castagnaccio? 
Ecco un  insolito budino o crema, da servire caldo o freddo, a fine pasto o per merenda, secondo l'occasione 
a voi la scelta!
Mi piace metterla tra le ricette "scalda inverno": tenete la tazza tra le mani mentre vi rilassate, leggendo un buon libro, guardando la televisione o ascoltando un bel brano come quello sopra.






Ingredienti
1 litro di latte ( o bevanda di un cereale di vostro gradimento)
40 gr di amido di mais
50 gr di farina di avena ( o fiocchi di avena tritati finemente)
50 gr farina di marroni
1 uovo
100 gr di zucchero di canna
5 nocciole
20 gr di cioccolato fondente

Marron glacè per guarnire.

Procedimento con il bimby:
Tritare insieme nocciole, cioccolato, zucchero ( anche i fiocchi d'avena se non disponete della farina), aggiungere la maizena ( amido di mais) , l'uovo e il latte. 
Cuocere 9 minuti a velocità 5 temperatura 90. Ripassare qualche secondo a velocità 7 se presenta grumi. 
Trasferire nelle coppette, lasciar raffreddare o gustare così.



Senza il bimby :
Frullare nel mixer le nocciole e le parti secche, aggiungere  l'uovo e il latte.
Trasferire il tutto in una pentola antiaderente e a bassa temperatura cuocere per 6 minuti circa. Quando sarà diventata una crema trasferire nelle coppette, lasciar raffreddare o gustare così.


Guarnire con marron glacè







La poesia che segue è per un nostro carissimo amico: fedele in ogni circostanza. 
Tutto quel che ci chiede è complicità e vicinanza, mentre incondizionatamente e con tanta generosità ci rende amore.


Di Neruda Ode al cane.


pudding o budino ?

Un brano per cominciare:





Fa freddo e avete voglia di qualcosa di caldo per fare merenda, per fare colazione, ma siete stanchi del solito tea o caffè? Ecco un'altra ricetta che chiamo:"scalda inverno".

Vi piacerebbe assaporare una bevanda calda piuttosto densa ma non tollerate la cioccolata perchè vi scatena il mal di testa?

Oppure avete voglia di budino e vorreste prepararlo in casa ma siete intolleranti all'uovo o avete problemi di colesterolo?

Vorreste qualcosa di sfizioso che tenga sotto controllo anche l'indice glicemico?

Ecco la sfiziosa bevanda che cercate, o se lo lascerete raffreddare sara il budino che sognate morbido, vellutato e tanto buono!

Buono e salutare, contiene i betaglucani dell'avena utili per il controllo del colesterolo (http://www.ilfattoalimentare.it/betaglucani-abbassano-colesterolo-meta-analisi-studi.html)

Volete aumentare la vostra dose giornaliera di calcio? 
Preparatelo con latte di mandorle.
Sapevate che anche i semi di chia contengono moltissimo calcio ?

Curiosi? 
Non è altro che un porridge di avena che ha peró diverse varianti a seconda dell'uso, se possedete un bimby la preparazione sarà ancor più facile perchè basterà mettere gli ingredienti nella caraffa e cuocerli direttamente lì. Poi frullare il tutto alla massima potenza per avere una consistenza .. di velluto. 

In una prossima ricetta vi daró l'occasione e le dritte per prepararvi una ciotola mattutina per colazione in modalità organizzata ( la sera prima).

Ma ora gli ingredienti e la ricetta:

500 gr di latte vegetale 
80 gr di avena in fiocchi
2 cucchiai di semi di chia 
3 datteri senza nocciolo ( per dolcificare potete sostituirli con 3 prugne secche oppure 3 cucchiai di sciroppo d'acero)
1 cucchiaino di Vaniglia o cannella o buccia di limone grattuggiato (che daranno aroma secondo il vostro gusto, come preferite).
Portate a ebollizione il latte con l'avena, lasciatela cuocere qualche minuto finchè non la vedete addensarsi. Aggiungete i semi e i datteri. Frullate con un un frullatore a immersione oppure col mixer.

Gustate caldo per avere una bevanda. 
Lasciate raffreddare per avere un budino.




Voglio condividere con voi una poesia di Neruda che sinceramente trovo strepitosa.. ma solo chi ha un gatto puó capirla fino in fondo ed apprezzarla, non lasciatevi spaventare dalla lunghezza del testo: scorre via che è un piacere accompagnandovi con un intimo sorriso.




Ode al gatto
Gli animali furono imperfetti
lunghi di coda
plumbei di testa
piano piano si misero in ordine
divennero paesaggio
acquistarono nèi grazia volo
il gatto
soltanto il gatto
apparve completo
e orgoglioso
nacque completamente rifinito
cammina solo
e sa quello che vuole.

L'uomo
vuole essere pesce e uccello
il serpente vorrebbe avere ali
il cane è un leone spaesato
l'ingegnere vuol essere poeta
la mosca studia per rondine
il poeta
cerca di imitare la mosca
ma il gatto
vuol solo essere gatto
ed ogni gatto è gatto
dai baffi alla coda
dal fiuto al topo vivo
dalla notte
fino ai suoi occhi d'oro.

Non c'è unità come la sua
non hanno
la luna o il fiore
una tale coesione
è una sola cosa
come il sole o il topazio
e l'elastica linea de suo corpo
salda e sottile
è come la linea della prua
di una nave
i suoi occhi gialli
hanno lasciato una sola fessura
per gettarvi
le monete della notte.

Oh piccolo
imperatore senz'orbe
conquistatore senza patria
minima tigre di salotto
nuziale sultano del cielo


Questa poesia proviene da:
http://www.poesieracconti.it/poesie/a/pablo-neruda/ode-al-gatto