Post in evidenza

Bacodaseta: perché il mio blog si chiama così?

Bacodaseta non è un nick o un alias, è il significato del mio cognome. Esiste un paesino sperduto sui colli bergamaschi, piccolo talme...

lunedì 28 settembre 2015

Terrina di fichi secchi e formaggio morbido

 La frutta e la verdura disidratata contiene sicuramente  molte proprietà utili, per esempio fibre, che aiutano il nostro intestino. Zuccheri che ci forniscono energia. Sali minerali utili per il nostro organismo. Se è vero che la frutta secca è calorica, è anche vero che sazia.





Un brano per cominciare: come sempre.



Disidratare mele, prugne e albicocche, ma anche fichi, pomodori e carote puó essere una buona pratica perchè i sapori si concentrano e possiamo avere ottimi snack per gli attacchi di fame.
Non esageriamo con la frutta troppo dolce se abbiamo problemi di peso. Questa si puó consumare quando facciamo sport.
Un'alternativa altrettanto gustosa puó essere la verdura disidrata,  specialmente se siamo sedentari.

Un piccolo appunto sul formaggio cremoso: personalmente uso formaggi che non contengono carragenina, perchè si discute ancora molto sulla pericolosità di questo addensante. In realtà lo troviamo in numerosi prodotti in commercio per cui cerco di assumerne il meno possibile.
La ricettina è deliziosa e facile:



250 gr di caprino fresco ( chi non ama il caprino puó usare una robiolina tipo osella)
30 gr pistacchi non salati
30 gr fichi secchi
Qualche filo di erba cipollina
Rum 1 cucchiaino
Olio evo
Sale e pepe

Mettere a bagno i fichi secchi per 30 min con acqua tiepida e un cucchiaino di rum, scolare, asciugare e tagliarli a pezzettini. Potreste usare quelle forbici con più lame, sono perfette x questi tagliuzzamenti!
Tritare o sminuzzare finemente i pistacchi e tagliuzzare finemente l'erba cipollina. Usare uno stampo di 8cm, meglio ancora se si dispone di un taglia pasta col suo pressino. Sul fondo dopo averlo oliato leggermete far cadere i pistacchi e premere.Mettere il formaggio in una ciotola  e incorporare l'erba cipollina, 2 cucchiai d'olio, sale e pepe. Fare degli strati nello stampo di formaggio alternato ai fichi. Finire con la crema. Appoggiare il coperchio del tagliapasta e premere  per compattare. Completare con altri fichi poi mettere lo stampo in frigo finchè non si è rassodato.

mercoledì 2 settembre 2015

Burro agli aromi

Il burro agli aromi é una preparazione facile che ha il vantaggio di essere adatta a molte occasioni. 
Non c'é niente di piú comodo ed economico che coltivarsi le erbe aromatiche sia che abbiate un giardino o no. Possono essere sistemate in vasi sui davanzali o sul terrazzo, comprate dal fiorista o nel supermercato giá sviluppate o da seminare.
La varietá che vorrete avere a portata di mano potrá insaporire i vostri piatti a meraviglia dandovi l'occasione di ridurre il quantitativo di sale che utilizzate.
Le erbe aromatiche, odori, aromi, chiamatele come volete, contengono oli essenziali che avranno il potere di conferire ai vostri piatti piú sapore, apportando sicuramente numerosi benefici per la  salute vostra e delle persone per le quali cucinate.


Raccogliete un bel mazzetto di erbe diverse: rosmarino, salvia, origano, basilico, prezzemolo, ecc ecc.
Lavatele eliminando le parti legnose, asciugatele bene con un panno senza ammaccarle. Se volete raccoglierle per il giorno dopo, potete appenderle ben distanziate o ripole su un pezzo di carta assorbente sopra una griglia o un colino, cosí da non farle annerire.
Una volta asciutte finemente in un mixer o nel frullatore, con mezzo cucchiaino da caffé di sale.
Ora aggiungete un panetto di burro da 200 grammi e continuate a frullare fino ad ottenere una crema.

Tagliate un quadrato di carta forno abbastanza grande per ricomporre il panetto di burro o formare una salsiccia con la crema al suo centro.
Avvolgete e riponete in freezer.
Dopo mezz'ora circa toglietelo dal freezer, tagliatelo a fette o tocchetti, riavvolgetelo e mettetelo in un sacchetto di plastica.

Potete utilizzare questo composto in vari modi:
Per condire a cottura ultimata una padellata di verdure  a cui volete dare un tocco speciale.
Per il riso o la pasta.
Per preparare delle tartine, tramezzini o da spalmare su crostini di pane per ospiti inattesi, o come merenda.
Per insaporire qualsiasi piatto, ne basta molto poco, vedrete!!

Varianti:
pomodori secchi, pinoli, basilico
Acciughe e prezzemolo

Fate delle prove delle combinazioni aromatiche da voi sperimentate e postatemi i vostri risultati!!
Grazie di esser passati di qui.